ES EN IT
MENU
 
 
 

BLOG

GUIDA RAGIONATA ALLA FAUNA DI FACEBOOK - PARTE TERZA

GUIDA RAGIONATA ALLA FAUNA DI FACEBOOK
PARTE TERZA (N° 9 - N° 11)

Ecco qui la prima e la seconda parte, nel caso ve le foste perse.

N° 9: Il Maschio Alfa
Egli è il Leader, e i Suoi post si accomodano sulla pietra più in alto del magico cerchio canino. Egli domina con il Suo spirito e la Sua sagacia, e raccoglie i frutti del suo potere osservando bonariamente giovani maschi azzuffarsi sotto i Suoi post per contendersi la risposta più arguta e la benevolenza di un Suo magnanimo -mi piace-. È il maschio alfa e tale resterà sinché qualcuno, anziché pisciarsi addosso a pancia in su in atto di sottomissione, non gli darà una fraccata di legnate e prenderà il Suo posto. È una legge naturale.

N° 9/b  La Femmina Alfa
A differenza del Maschio Alfa, La Femmina Alfa domina un branco apparentemente più docile e solidale. Ma solo apparentemente. Le femmine gregarie che pendono dai Suoi post (vedi anche N°5 La Devota) raramente arrivano alla zuffa vera e propria, ma la competizione tra loro è comunque accesa e talvolta l'odio affiora anche in un mare di post zuccherini. Alla femmina Alfa le altre femmine offrono quotidianamente cospicui tributi verbali a base di complimenti fuori misura inerenti le sue qualità sia intellettuali che fisiche.
Perché Ella è la migliore, è la Femmina Alfa e tale resterà finché qualcuna non comincerà a sparlare di lei in altri anfratti di facebook. È una legge naturale.

N° 10: Il/la Buonissimo/a
Erroneamente ascritto da alcuni, che cadono nell'errore di confondere modalità con tema, alla famiglia dei Monotematici, il Buonissimo si può definire un approdo sicuro ai buoni sentimenti nel mare di Facebook. Il Buonissimo ha una buonissima parola per tutti: la sua spiccata sensibilità, unita a un'attrazione fatale per l'emotività a buon mercato, fanno di lui una fonte inesauribile di massime, di riflessioni sull'uomo, sugli animali e sulla natura degne di un Paulo Coelho un po' bevuto alla cena di Natale. Il Buonissimo ama tutti, dai vecchietti alle api che ronzano nel polline, dalla brina alla legna che scoppietta nel camino. Molto probabilmente è per questo che non si capacita che, alla lunga, il suo prossimo in Facebook non solo non gli voglia altrettanto bene, ma provi l'irresistibile tentazione di affogarlo nel miele per liberarsene.

function onSubmit(token) { document.getElementById("id-validate").submit(); }