ES EN IT
MENU
 
 
 

BLOG

LE MIE METà DELLA MELA /2

Seconda puntata

Nel 2016 mi sono trasferita a Milano, la città della moda, per studiare… Brand Management e Communication. Sì, sì, avete capito bene. Nonostante la mia grande passione per il fashion, il sangue dell’avvocatura correva nelle mie vene suggerendomi di esplorare campi più strategici. Durante il Master, ho effettivamente capito cosa mi mancasse. A volte, noi della moda siamo talmente tanto immersi nel nostro mondo creativo da dimenticarci di pensare a come comunicarlo.

Non che questa totale immersione sia un male, per carità. Al contrario! È bello essere dentro un universo dal quale far nascere le soluzioni più sorprendenti. Io stessa mi sono immersa totalmente nel mondo della tessitura: per la mia tesi di laurea, in Brasile, non vedevo altro che telai e tappezzerie. Ho creato 6 look con gli arazzi, li ho prodotti, ne ho creato il logo, ho seguito il progetto editoriale di una monografia e del catalogo, lo stand e la sfilata. E pensare che la più profonda ispirazione da cui è nato tutto questo progetto – i diversi momenti della mia vita e la loro interconnessione – non è stata neanche raccontata in tutte le sue declinazioni, ma soltanto in una monografia di sole (!) 140 pagine. Chi avesse modo di leggerla, capirebbe appieno il progetto, il mio punto di vista, la mia ispirazione.
Ma gli altri? È stato in quel momento che mi sono resa conto che mi mancava la capacità di comunicare: il marketing può insegnare molto al mondo della moda (così come può imparare molto, in uno scambio di informazioni che sia proficuo per entrambi gli ambiti, moda e marketing, fashion e comunicazione).

Se potessi tornare indietro, studierei sicuramente di più il mio target di riferimento, cercando di capirne e soddisfarne le esigenze. Avrei comunicato in modo più coerente la storia e l’unicità del mio progetto, in tutti i suoi touchpoints, per renderlo facilmente comprensibile in tutte le sfaccettature già da un primo sguardo, senza doversi sorbire 140 pagine di monografia... (continua…)

function onSubmit(token) { document.getElementById("id-validate").submit(); }