ES EN IT
MENU
 
 
 

BLOG

IL BIGLIETTO DA VISITA

Nell’era della comunicazione digitale in cui ci si incontra soprattutto online, il biglietto da visita ha assunto un valore diverso da quello di un tempo: da semplice pezzetto di carta contenente le informazioni essenziali, è diventato sintesi estetica della nostra personalità e di quella della nostra azienda.

Oggi, quindi, il dettaglio è diventato fondamentale: il colore, il lettering e la carta utilizzata devono raccontare chi siamo ancora prima delle parole. Il biglietto deve essere bello quanto basta per restare impresso, non esser cestinato ma addirittura collezionato (come faccio io con quelli che mi colpiscono particolarmente).

Qualche esempio: per un’azienda che produce vino e ha nel suo fondatore un uomo sensibile alla sostenibilità, alle sane pratiche agricole e alla responsabilità sociale, abbiamo progettato un biglietto con la carta Crush Grape di Favini. Realizzata con scarti di produzione della spremitura dell’uva, accresce il valore intrinseco del biglietto che diventa espressione stessa di uno stile di vita; la labbratura verde del bordo sottolinea ancora di più l’anima green di questa azienda.

La nuovissima Sumo, sempre di Favini, è un cartoncino talmente spesso da consentire la punzonatura a secco del testo. L’effetto è garantito: la carta è morbida al tatto, lo spessore trasmette serietà e sicurezza - come se il punzone alludesse alla profondità con cui sono radicati i propri intenti. Perfetto per una compagnia di assicurazioni.

Il nostro biglietto da visita, invece, non è uno solo: ciascuno di noi ne ha tanti, di mille colori diversi. Un rettangolo trasparente bordato di bianco inquadra una porzione di cartoncino colorato, ciascuno di un colore differente. L’idea è stata quella d’inquadrare il nostro mondo variopinto: oggi lilla, domani azzurro e dopodomani chissà - a seconda dell’umore in cui ci sentiamo peschiamo il colore che più ci rappresenta in quel momento. 

E altrettanto faranno coloro ai quali li porgeremo: stupiti di poter scegliere il NOSTRO biglietto da visita del colore che preferiscono LORO. E capita spesso che ci chiedano di prenderne più di uno! 

In questo modo, non solo abbiamo catturato l’attenzione, ma creato un legame col nostro interlocutore: e magari verremo ricordati per quelli “dall’anima colorata”.

PS: nell’era della comunicazione digitale questo post è stato scritto rigorosamente a mano, a matita e sulla carta (riciclata ovviamente) e poi trascritto in digitale. D’altra parte nell’animo resto un grafico d’altri tempi :)

#cartacanta #bigliettodavisita #demodé #Favini

function onSubmit(token) { document.getElementById("id-validate").submit(); }